Italian English French German Spanish

Approfondimenti

Art. 187 Codice della Strada: guida sotto l'effetto delle sostanze stupefacenti. Condizioni per la sussistenza del reato

La violazione prevista dall'art. 187 comma 1 del Codice della Strada, relativamente alla guida sotto l'effetto delle sostanza stupefacenti, è soggetta all'accertamento di una doppia verifica, di cui una di carattere biologica e l'altra di carattere comportamentale. Nello specifico, la prova dell'avvenuta assunzione e permanenza nell'organismo di una sostanza stupefacente, deve essere accompagnata dall'accertamento che tale circostanza abbia provocato una alterazione psico-fisica tale da causare un comportamento pericoloso quale ad esempio: guidare contromano sull'autostrada, impattare da solo contro un muro, sorpassi o inversioni di marcia particolarmente rischiose. Come tale si deve trattare di manovre talmente eclatanti da apparire verosimile che sono state compiute sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. 

Nel caso di specie (Cfr. Cass. sentenza 27 gennaio 2016 n. 3623, fonte Egaf), è stato ritenuto che non fermarsi allo STOP alle cinque del mattino non fosse univocamente segno di alterazione da stupefacenti. 

Il doppio accertamento, ad ogni modo, non è richiesto nel caso di rifiuto, ipotesi normativa prevista dal comma 8 dello stesso articolo. Come tale, l'accertamento con drug test ed il successivo rifiuto di recarsi presso una struttura sanitaria, configura l'ipotesi delittuosa senza necessità di dovere accertare ulteriori circostanze.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 4.50 (1 Vote)
Back to top

Al fine di offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo