Soste a pagamento e presenza del bancomat: multe valide anche senza adeguamento

La legge di stabilità 2016 obbliga i Comuni ad adeguare i dispositivi di controllo della durata della sosta a pagamento per consentire i pagamenti con bancomat e carte di credito. Per incentivare i pagamenti elettronici, infatti, la legge stabilisce che dal 1 luglio 2016 i dispositivi di durata della sosta dovranno accettare anche pagamenti effettuati attraverso carte di debito e carte di credito. I Comuni, quindi, dovranno attivarsi per dotare i parchimetri dei sistemi di pagamento tramite Pos; in questo periodo transitorio, tuttavia, con le modifiche apportate al decreto legge 179/2012 dalla stessa legge di Stabilità 2016, sono possibili deroghe qualora i Comuni dimostrino di non aver potuto ottemperare all’obbligo per “oggettiva impossibilità tecnica” e, in attesa dei decreti attuativi, le multe elevate sulle strisce blu restano valide anche in assenza della possibilità di pagamento con carte di credito e debito. (Fonte: IlSole24Ore)

EnglishFrenchGermanItalianSpanish