Domenica 9 ottobre transita a Roma ed ai Castelli la “Granfondo Campagnolo”. Importanti modifiche alla viabilità nel corso della mattina

Domenica 9 ottobre transita a Roma ed ai Castelli la “Granfondo Campagnolo”. Importanti modifiche alla viabilità nel corso della mattina

Giunta alla sua quinta edizione, domenica 9 ottobre si svolgerà la “Gran fondo Campagnolo 2016”, importante manifestazione ciclo turistica che vedrà oltre 6.000 tra ciclo amatori, sportivi professionisti, campioni del mondo di ciclismo, sport e spettacolo e personalità istituzionali transitare nel corso del mattino per le vie dei comuni di Roma (municipi 1, 7, 8 e 9), Ciampino, Marino, Castel Gandolfo, Rocca di Papa, Velletri, Palestrina, Frascati Monte Porzio e Montecompatri.

Le informazioni che seguono, redatte dal Comando della Polizia Locale, si riferiscono al territorio del Comune di Ciampino.

Chi la organizza?

La competizione è organizzata dalla società “Campagnolo Roma”, il cui sito web è www.granfondoroma.com con il patrocinio del Coni, della Federazione Ciclistica Italiana, della Regione Lazio e del Comune di Roma. 

Chi autorizza il percorso?

Il percorso, per complessivi 122 chilometri, è proposto dall’organizzazione e autorizzato dalla Prefettura di Roma che disporrà la chiusura completa del traffico lungo tutto il percorso.

Quali strade di Ciampino sono coinvolte?

Come detto, il percorso collegherà la Capitale con i castelli romani e ritorno. Gli atleti e i cicloamatori transiteranno una prima volta, nel tragitto di andata, a Ciampino intorno alle ore 07.40 circa lungo la Via Appia, provenienti da Roma e diretti a Castel Gandolfo. 

Dalle ore 08.45 in poi è previsto il flusso maggiore, nel percorso di ritorno, che transiterà in Vicolo della Mola, Via Doganale, in Via dei Laghi e Via Appia Nuova, direzione Roma, fino alle ore 14 circa.

Quali strade di Ciampino verranno chiuse?

Via Appia Nuova (SS7), direzione castelli, vedrà una riduzione della carreggiata da Roma Capannelle alla località Due Santi (Km 21,400) presumibilmente alle ore 07.40 fino alle ore 9.15 circa. 

Dalle ore 08.45 alle ore 14.00 verranno completamente chiuse al traffico:

– Vicolo della Mola (intero tratto)

– Via Doganale (intero tratto)

– Via dell’Acqua Acetosa (dalla scuola Sabin fino a Via Doganale). Via dell’Acqua Acetosa sarà quindi percorribile dalla scuola Sabin fino all’intersezione con Via Valle Copella

– Via dei Laghi (intero tratto del Comune di Ciampino, quindi dal bivio Pantanella fino a Via Appia Nuova).

I treni circolano regolarmente?

No, le linee ferroviarie tra Ciampino, Marino, Albano e Velletri subiranno le seguenti variazioni

Se devo andare a Roma, ai Castelli o all’Aeroporto come devo fare?

E’ necessario evitare i percorsi che comprendono Via Appia Nuova, Via dei Laghi, Via dell’Acqua Acetosa o Via Doganale. Per chi dal centro di Ciampino è diretto a Roma è possibile uscire unicamente da Via Folgarella, o da Via Kennedy o da Via di Morena.

Per chi è diretto all’Aeroporto di Ciampino è possibile uscire da Via di Ciampino / Sorgente Appia e poi sarà possibile percorre Via Appia Nuova con uno specifico percorso protetto.

Per chi dal centro di Ciampino è diretto ai castelli romani è preferibile uscire da Via Morena in direzione Via Anagnina, oppure da Via Folgarella e poi Via Appia Nuova direzione Albano.

Per chi viene da Roma, lungo la Via Appia Nuova, ed è diretto ai Castelli, è consigliabile prendere a sinistra Via delle Capannelle e salire ai Castelli dalla Via Tuscolana.

Per chi proviene dai Castelli sulla Via Appia diretto a Roma, può invece girare a sinistra, alla località Due Santi, in Via dei Ceraseti e poi a destra su Via Nettunense e quindi su Via della Falcognana fino a Via Ardeatina, da percorrere in direzione Roma.

Per chi è diretto al Lago Albano è possibile accedervi unicamente da Castel Gandolfo, ed uscire sempre dalla stessa via.

Per quanto riguarda Via dei Laghi, nel tratto fuori dal Comune di Ciampino, dalle ore 8.00 alle ore 10.00 è vietato transitare nel tratto dal bivio di Marino (Km 6,500) all’incrocio con i Pratoni del Vivaro (Km 16,000). In questa fascia oraria è necessario evitare Via dei Laghi e transitare lungo la Via Appia.

Via Appia Nuova, dall’incorcio con Via dei Laghi all’ingresso dell’aeroporto di Ciampino, sarà impegnata dalle ore 09.40 alle ore 12.45 circa. Qui la strada è a doppia carreggiata con due corsie per ogni senso di marcia. I ciclisti proseguiranno sempre aulla destra e le auto, seppur rellentate proseguiranno incolonnate sulla corsia di sorpasso.

Se ho un’emergenza a chi mi rivolgo?

La farmacia di turno è la Eredi De Laurenzi, di Via Mura dei Francesi 23 (strada non interessata dalla manifestazione), telefono 06.79041218

Il numero di telefono della guardia medica di Marino è 06.9334049 o 4039 finale, fatte salve le difficoltà di raggiungere la Città di Marino.

Per ogni emergenza, realmente motivata, è disponibile la Centrale Operativa della Polizia Locale di Ciampino al numero 06.7919104.

Sul profilo Twitter del Comando di Polizia Locale è attivo l’hastag #granfondo2016 dove verranno aggiornate in tempo reale le modifiche alla viabilità e le riaperture delle vie interessate dal percorso. 

– – –

PERCORSO COMPLETO

La Gran Fondo Campagnolo di Roma 2016 avrà un unico percorso di 122 km, con un tratto iniziale turistico all’interno del Centro Storico della Capitale di circa 6 km ed un tratto agonistico di 116 km.

I ciclisti saranno schierati lungo la via dei Fori Imperiali in direzione Piazza Venezia con la linea di partenza nei pressi dell’ingresso alla piazza stessa.

Al via, previsto per le ore 7,15 i ciclisti percorreranno ad andatura turistica il tratto urbano di circa 6 km: via dei Fori Imperiali; Piazza Venezia; via del Plebiscito; Corso Vittorio Emanuele II; Piazza Sant’Andrea della Valle; Corso del Rinascimento; via di Sant’Agostino; via Giuseppe Zanardelli; Lungotevere Marzio; Piazza del porto di Ripetta; via Tomacelli; largo Goldoni dove gireranno a sinistra su via del Corso fino a Piazza del Popolo per poi continuare attraverso via del Babuino, Piazza di Spagna, via di Propaganda, via della Mercede, via del Corso. Qui gireranno a sinistra per raggiungere di nuovo Piazza Venezia e proseguire poi su via dei Fori Imperiali, in direzione Colosseo, dove all’altezza di Largo Corrado Ricci dove sarà dato il via agonistico.

I ciclisti percorreranno quindi la parte restante di via dei Fori Imperiali; piazza del Colosseo; via Celio Vibenna e via di San Gregorio fino a piazza di Porta Capena dove, voltando a sinistra, prenderanno viale delle Terme di Caracalla ed all’altezza di Piazzale Numa Pompilio, gireranno a destra per proseguire sempre su viale delle Terme di Caracalla e poi sulla corsia centrale di via Cristoforo Colombo che verrà percorsa fino all’incrocio con viale di Tor Marancia, dove i ciclisti si immetteranno girando a sinistra.

Proseguiranno poi sempre lungo viale di Tor Marancia, fino a raggiungere Piazza Lorenzo Lotto per girare a sinistra su via Giulio Aristide Sartorio che verrà percorsa fino ad immettersi, girando a destra, su via Ardeatina. Qui si proseguirà (SP 3c ed SP 3e via Ardeatina) fino all’incrocio con via di Torricola che i ciclisti imboccheranno girando a sinistra. In questo incrocio, per esigenze di viabilità, i ciclisti percorreranno contromano l’ultimo tratto della via Ardeatina (nell’area delle nuove rotatorie) per poi girare a sinistra su via di Torricola e proseguire su via di Casal Rotondo, fino ad immettersi, girando a destra, sulla SS 7 Appia all’altezza di Capannelle. Da Capannelle gli atleti proseguiranno sempre lungo la via Appia in direzione Albano per uscire dal territorio del Comune di Roma e continuare attraverso il tratto nel territorio dei Comuni di Ciampino e di Marino proseguendo attraverso l’incrocio con Santa Maria delle Mole e Frattocchie fino alla località Due Santi, dove lasceranno la via Appia per immettersi sulla SP 140 via Antonio Costa (nota anche come “la Papalina”) che verrà percorsa fino a raggiungere Castelgandolfo per poi attraversare la SS216 e prendere via Antonio Gramsci in discesa verso il Lago. Si percorrerà poi via Spiaggia del Lago dove, prima di prendere la salita che porta alla via dei laghi (nota anche come “la Panoramica”), sarà posto, sulla destra all’altezza del parcheggio, il punto di controllo per la partenza della prima delle quattro cronoscalate previste nel percorso. I ciclisti proseguiranno quindi lungo la salita che li porterà sulla via dei Laghi (SS217), dove gireranno a destra e proseguiranno sempre in salita fino all’incrocio con via delle Barozze (SP 83b), punto di arrivo della prima cronoscalata. Proseguiranno poi svoltando a sinistra sulla suddetta via delle Barozze per percorrerla fino al bivio con via del Troio. Qui gireranno a destra, dove sarà posto il punto di controllo per la partenza della seconda cronoscalata e saliranno attraverso via del Troio e via Palazzolo fino a Rocca di Papa, dove su via Roma sarà posto l’arrivo della seconda cronoscalata.

I ciclisti proseguiranno quindi sempre su via Roma (SP 16b) che verrà percorsa in senso contrario al normale senso di marcia fino a raggiungere via Ariccia (SS 218). Alla confluenza delle due strade verrà allestito il primo punto di ristoro per i partecipanti. 

Dopo il ristoro, i ciclisti proseguiranno sulla SS 218 fino a raggiungere di nuovo la via dei Laghi (SS217) dove alla rotatoria si svolterà a sinistra e si proseguirà lungo la SS 217 via dei Laghi fino a raggiungere la SP18c (via Pratoni del Vivaro) che i ciclisti imboccheranno girando e sinistra. Proseguiranno poi sempre lungo la SP18c fino alla località Fonte Doganella dove, girando a destra, prenderanno la SP215 via Tuscolana che percorreranno per circa 600 metri per poi girare a sinistra sulla SP 26/b (via Vittorio Veneto) e proseguire fino a Carchitti dove, svoltando a sinistra, prenderanno la SP 58b per poi proseguire verso la località Colle di Fuori. Qui imboccheranno via Pietro Pericoli (SP32a) in direzione Rocca Priora. Su questa strada, subito dopo l’incrocio con via Valle Clementina sarà posto il punto di controllo per la partenza della terza cronoscalata in programma. I ciclisti proseguiranno in salita lungo la SP32a e via Savelli fino a Rocca Priora dove all’incrocio con via Monsignor Giacu sarà posto l’arrivo della cronoscalata. Si proseguirà quindi attraverso via Lazio; via Roma (da percorrere in senso contrario al normale senso di marcia); Largo Pallotti; via degli Olmi fino ad imboccare a destra la SP72a e proseguire fino a raggiungere la SS216 a Montecompatri. Qui i ciclisti gireranno a destra su via A. Serranti e, dopo circa 1.900 metri, prenderanno a sinistra per via dei Sassi e via Fontana delle Cannetacce. Qui sarà posto il punto di controllo per la partenza della quarta cronoscalata in programma. I ciclisti proseguiranno quindi salendo lungo via Fontana delle Cannetacce e via Campo Gillaro fino a raggiungere Piazza Marco Mastrofini dove, oltre all’arrivo della quarta ed ultima cronoscalata, sarà allestito anche il secondo punto di rifornimento e ristoro.

Dopo il ristoro i ciclisti proseguiranno quindi lungo la SS216 fino ad arrivare a Monte Porzio Catone dove svolteranno a sinistra prendendo la salita del Tuscolo (via Tuscolo) fino ad arrivare all’incrocio con la SP73/b dove gireranno a destra per scendere verso Frascati. Qui, all’altezza del Parco dell’ombrellino, gireranno a destra su viale Luigi Canina, via Angelo Celli per poi girare a sinistra sulla SS 216 (via Gregoriana) e poi dopo circa 450 metri, a destra su via Sciadonna (il primo tratto di tale strada, di circa 100 metri, sarà percorso contromano) per poi proseguire su via Giuseppe Alva (SP86/b già via Cisternole) fino a raggiungere via Enrico Fermi (SP 65/b) dove si girerà a destra per proseguire fino alla rotatoria su via di Vermicino (SP77b).

Qui gireranno a sinistra proseguendo su via di Vermicino fino al sottopasso con la via Tuscolana (via Tuscolana vecchia).

Si proseguirà poi sempre sulla SP77b che ora prende il nome di via della Mola Cavona, attraversando la via Anagnina (SS511) e proseguendo poi lungo via Doganale (ancora SP 77/b) fino a girare a destra su via dell’Acqua Acetosa che verrà percorsa fino a girare a destra e passare sotto il sottopasso ferroviario ed immettersi quindi sulla via dei laghi (SP217) che sarà percorsa fino a svoltare ancora a destra sulla SS7 via Appia Nuova e proseguire per circa 1,4 km fino alla rotatoria dell’ingresso per l’aeroporto di Ciampino che segna il rientro nel territorio del Comune di Roma.

Dalla rotatoria usciranno poi per prendere via dell’Aeroscalo e via di Fioranello fino a raggiungere la via Ardeatina (SP3c) che prenderanno girando a destra. Proseguiranno poi sulla via Ardeatina verso Roma fino a confluire sulla via Appia Antica, all’altezza del Quo Vadis, per raggiungere poi le mura Aureliane dove entreranno contromano attraverso Porta San Sebastiano proseguendo lungo la stessa via di Porta San Sebastiano fino al traguardo d’arrivo che sarà posto dopo 100 circa metri dalla Porta stessa. Dopo aver tagliato il traguardo i ciclisti raggiungeranno il villaggio d’arrivo posto presso lo Stadio delle Terme.

– – –

La pedalata non competitiva “In Bici ai Castelli” partirà in coda alla GF Campagnolo di Roma 2016 ed avrà un percorso di circa 60 km. I ciclisti saranno schierati lungo la via dei Fori Imperiali in direzione Piazza Venezia con la linea di partenza nei pressi dell’ingresso alla piazza stessa.

Al via, previsto per le ore 7,15 i ciclisti percorreranno ad andatura turistica il tratto urbano di circa 6 km: via dei Fori Imperiali; Piazza Venezia; via del Plebiscito; Corso Vittorio Emanuele II; Piazza Sant’Andrea della Valle; Corso del Rinascimento; via di Sant’Agostino; via Giuseppe Zanardelli; Lungotevere Marzio; Piazza del porto di Ripetta; via Tomacelli; largo Goldoni dove gireranno a sinistra su via del Corso fino a Piazza del Popolo per poi continuare attraverso via del Babuino, Piazza di Spagna, via di Propaganda, via della Mercede, via del Corso. Qui gireranno a sinistra per raggiungere di nuovo Piazza Venezia e proseguire poi su via dei Fori Imperiali, in direzione Colosseo, dove all’altezza di Largo Corrado Ricci dove sarà dato il via agonistico.

I ciclisti percorreranno quindi la parte restante di via dei Fori Imperiali; piazza del Colosseo; via Celio Vibenna e via di San Gregorio fino a piazza di Porta Capena dove, voltando a sinistra, prenderanno viale delle Terme di Caracalla ed all’altezza di Piazzale Numa Pompilio, gireranno a destra per proseguire sempre su viale delle Terme di Caracalla e poi sulla corsia centrale di via Cristoforo Colombo che verrà percorsa fino all’incrocio con viale di Tor Marancia, dove i ciclisti si immetteranno girando a sinistra. Proseguiranno poi sempre lungo viale di Tor Marancia, fino a raggiungere Piazza Lorenzo Lotto per girare a sinistra su via Giulio Aristide Sartorio che verrà percorsa fino ad immettersi, girando a destra, su via Ardeatina. Qui si proseguirà (SP 3c ed SP 3e via Ardeatina) fino all’incrocio con via di Torricola che i ciclisti imboccheranno girando a sinistra. In questo incrocio, per esigenze di viabilità, i ciclisti percorreranno contromano l’ultimo tratto della via Ardeatina (nell’area delle nuove rotatorie) per poi girare a sinistra su via di Torricola e proseguire su via di Casal Rotondo, fino ad immettersi, girando a destra, sulla SS 7 Appia all’altezza di Capannelle. Da Capannelle gli atleti proseguiranno sempre lungo la via Appia in direzione Albano per uscire dal territorio del Comune di Roma e continuare attraverso il tratto nel territorio dei Comuni di Ciampino e di Marino proseguendo attraverso l’incrocio con Santa Maria delle Mole e Frattocchie fino alla località Due Santi, dove lasceranno la via Appia per immettersi sulla SP 140 via Antonio Costa (nota anche come “la Papalina”) che verrà percorsa fino a raggiungere Castelgandolfo per poi attraversare la SS216 e prendere via Antonio Gramsci in discesa verso il Lago. Si proseguirà quindi sul lungolago (Via Spiaggia del Lago) salendo poi sulla cosiddetta “Panoramica” verso la via dei Laghi (SS217), dove avverrà la separazione dal percorso della Granfondo.

I partecipanti alla Pedalata “In Bici ai Castelli”, raggiunta la via dei laghi, gireranno a sinistra e proseguiranno in discesa sempre sulla SS217 via dei Laghi fino all’incrocio con la SS216 dove gireranno a destra per raggiungere Marino attraverso via Ferentum e via Antonio Fratti fino a Piazza Matteotti dove gireranno a sinistra su Corso Trieste per raggiungere il punto di ristoro sistemato su Piazza San Barnaba. Al punto di ristoro di Piazza San Barnaba ci sarà una sosta per consentire il ricompattamento del gruppo dei cicloturisti. Dopo il ristoro, tutti insieme, i ciclisti saranno guidati da un’auto apripista che li condurrà in gruppo compatto fino all’arrivo, attraverso, piazza Lepanto, via Paolo Mercuri, viale Mazzini, piazza Garibaldi, via Cesare Colizza, via Rodolfo Morandi e la SP73/a (via Romana) fino al semaforo dove si girerà a destra su via delle Selve Nuove che verrà percorsa fino alla nuova rotatoria dove si svolterà a sinistra, passando sotto al sottopasso ferroviario, per prendere la SP62/a, per girare subito a destra in direzione vicolo della Mola fino ad immettersi, girando a sinistra, sulla SP77/b via Doganale, dove avverrà il ricongiungimento con il percorso agonistico della Granfondo. Si proseguirà quindi su via Doganale fino a raggiungere il nuovo sottopasso ferroviario per immettersi, girando a destra, sulla SP217 via dei Laghi che verrà percorsa fino a raggiungere la SS7 via Appia dove si girerà a destra per proseguire per circa 1,4 km fino alla rotatoria dell’ingresso per l’aeroporto di Ciampino che segna il rientro nel territorio del Comune di Roma.

Dalla rotatoria usciranno poi per prendere via dell’Aeroscalo e via di Fioranello fino a raggiungere la via Ardeatina (SP3c) che prenderanno girando a destra. Proseguiranno poi sulla via Ardeatina verso Roma fino a confluire sulla via Appia Antica, all’altezza del Quo Vadis, per raggiungere poi le mura Aureliane dove entreranno contromano attraverso Porta San Sebastiano proseguendo lungo la stessa via di Porta San Sebastiano fino al traguardo d’arrivo che sarà posto dopo 100 circa metri dalla Porta stessa. Dopo aver tagliato il traguardo i ciclisti raggiungeranno il villaggio d’arrivo posto presso lo Stadio delle Terme.

– – –

EnglishFrenchGermanItalianSpanish