Falsa revisione.

Il tecnico di un’officina meccanica che a fronte di una falsa attestazione relativa alla revisione periodica di un veicolo riceve un illecito compenso, risponde dei reati di falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici e corruzione per atti contrari ai doveri del proprio ufficio (Cfr. Cass. 11879 del 21.03.2016)

EnglishFrenchGermanItalianSpanish