Pensioni invalidità, congedi e bonus auto: tutte le novità 

Contratti a termine, pensioni di invalidità, congedi parentali, incentivi per Euro 6. La commissione Bilancio della Camera ha approvato diversi emendamenti al dl Rilancio, ecco alcune delle novità che interesseranno la fase 3 dell’emergenza Covid. 

CONTRATTI A TERMINE – Via libera alla proroga dei contratti a termine o di apprendistato sospesi nel periodo dell’emergenza Covid. La modifica stabilisce che per i lavoratori apprendisti e per i lavoratori a termine, anche in somministrazione, il termine dei contratti è prorogato nella misura equivalente al periodo di sospensione dall’attività lavorativa in ragione delle misure di emergenza epidemiologica.  

PENSIONI INVALIDITÀ – La commissione Bilancio della Camera ha approvato un emendamento sottoscritto da tutti i capigruppo in commissione e a prima firma Giorgia Meloni, che crea un fondo ad hoc per gli aumenti degli assegni d’invalidità al 100%. A tal fine viene previsto un fondo con uno stanziamento di 46 milioni di euro per il 2020.  

CONGEDI PARENTALI – I congedi parentali straordinari al 50% della retribuzione previsti per i genitori di bambini fino a 12 anni, per i dipendenti privati, potranno essere richiesti fino al 31 agosto. L’emendamento estende quindi la fruizione del congedo per un mese in più. 

ATTIVITA’ ESTIVE 0-16 ANNI – “È passato l’emendamento di Italia Viva che estende da 0 a 16 anni la fascia d’età delle attività estive finanziabili con i 150 milioni stanziati dal mio Ministero” spiega su Facebook la ministra della Famiglia Elena Bonetti. “Era necessario garantire a tutti i figli, dai più piccoli – penso in particolare ai bambini sotto i 3 anni – fino agli adolescenti, un’offerta ricreativa rispondente alle specifiche esigenze di ogni età”, aggiunge la ministra.  

SUPERBONUS 110% E SECONDA CASA – Via libera all’estensione del superbonus al 110% alle seconde case unifamiliari e alle associazioni, alle società sportive dilettantistiche limitatamente agli spogliatoi e alle associazioni del terzo settore. Il superbonus, inoltre, è esteso fino al 30 giugno 2022 solo per gli interventi di efficienza energetica per le case di edilizia popolare. 

BONUS EURO 6 – Via libera anche all’emendamento al dl Rilancio che prevede incentivi per l’acquisto di un’auto Euro 6. L’emendamento prevede un bonus di 1.500, dal primo agosto al 31 dicembre 2020, per chi acquista un veicolo nuovo Euro 6 con contestuale rottamazione di un’auto vecchia di almeno dieci anni. L’incentivo è di 2mila euro per ibrido ed elettriche. Il bonus vale se il concessionario a sua volta offre un bonus da 2mila euro.  

BONUS BICI – “Con un emendamento, di cui sono prima firmataria, abbiamo esteso il fondo per il bonus bici di ulteriori 20 milioni in modo da scongiurare ogni ipotesi di click day – dichiara Paola Deiana, deputata del MoVimento 5 Stelle e capogruppo in commissione Ambiente – Un risultato importante che va ad accontentare chi ha usufruito in queste settimane dell’incentivo e che rischiava di rimanere escluso dal bonus, avendo avuto la misura un successo sopra ogni aspettativa. Già il governo aveva stanziato ingenti risorse che, secondo le stime, sarebbero stati sufficienti per l’acquisto di 450mila biciclette, ma i dati ci evidenziano come si sia arrivati, ad oggi, a quasi 600mila pezzi venduti”.  

SCUOLE PARITARIE – Raddoppiano i fondi alle scuole paritarie che saranno pari a 300 milioni di euro. In particolare “165 destinati alle scuole per i bambini da 0 a 6 anni, 120 per primarie secondarie con innalzamento dell’età fino ai 18 anni (prima era fino ai 16) e 15 milioni destinati alle Regioni che provvederanno alla ripartizione” spiega Maurizio Lupi, presidente di Noi con l’Italia. 

CLASSI CON MENO DI 15 ALUNNI – Con un altro emendamento, in deroga al limite minimo di alunni si stabilisce che le classi delle elementari potranno avere anche meno di 15 bambini e che questo limite potrà essere infranto anche negli altri ordini e gradi di istruzione per rispettare le limitazioni anti coronavirus. Nella stessa logica sono ammessi incarichi temporanei sia per i docenti sia per il personale Ata, mentre in caso di sospensione dell’insegnamento in presenza si interrompono i contratti a tempo. 

40 MILIONI A COMUNI ZONE ROSSE – Un fondo da 40 milioni di euro in favore dei Comuni non rientranti nell’originaria zona rossa ma che sono stati particolarmente colpiti dall’emergenza sanitaria. Lo prevedono una serie di emendamenti al dl Rilancio, riformulati e approvati in commissione. I fondi, stando al testo, verranno ripartiti entro 30 giorni con un decreto interministeriale Mef-Viminale, in base alla popolazione residente nei comuni individuati come zona rossa e posti in isolamento per almeno 15 giorni, e, negli altri comuni colpiti, in base all’incidenza tra popolazione residente e i contagi e i decessi al 30 giugno 2020.  

VITTIME DISCRIMINAZIONE SESSUALE – Un altro emendamento approvato prevede 4 milioni di euro per il 2020 a un fondo di assistenza alle vittime di discriminazione e violenza per motivi legati all’identità di genere e all’orientamento sessuale. 

BRESCIA E BERGAMO CAPITALI ITALIANE CULTURA – Via libera poi a Bergamo e Brescia capitali italiane della cultura per l’anno 2023. “È un riconoscimento importante per due città ricche di storia e cultura, duramente colpite dalla pandemia” afferma in un post su Facebook il viceministro all’Economia e alle Finanze, Antonio Misiani.  

RIMBORSI CONCERTI – Disco verde per un emendamento che prevede il rimborso cash dei concerti cancellati in via definitiva. Il rimborso partirà esclusivamente nel caso in cui l’evento non venga rinviato a un’altra data compresa nella validità del voucher sostitutivo. 

SUPER POTERI MEF – Stop alla norma che prevedeva la possibilità per il Mef di riassegnare autonomamente le risorse non utilizzate destinate alle diverse misure anti Covid. Lo prevede un emendamento approvato in commissione, secondo il quale questa possibilità è limitata al solo esercizio finanziario 2020. L’emendamento prevede inoltre che entro 7 giorni sia previsto un parere delle commissioni competenti del Parlamento sul tema. 

Emergenze: 112

Telefono centrale operativa 067919104

Mail: info@polizialocaleciampino.it

Assistenza Twitter: https://twitter.com/pl_ciampino

EnglishFrenchGermanItalianSpanish