Ciampino: defissi centinaia di manifesti elettorali abusivi

Ciampino: defissi centinaia di manifesti elettorali abusivi
Come da consuetudine, anche la campagna elettorale della primavera del 2014 si contraddistingue, a Ciampino come in quasi tutte le città italiane, con il fenomeno delle affissioni abusive.
A fronte delle plance messe a tale disposizione per liste civiche e partiti politici, presenti in tutti i quartieri della città, infatti, gli agenti del Comando di Polizia Locale, coadiuvati dal personale dell’ASP s.p.a. (società affidataria del servizio di affissioni e pubblicità) hanno svolto fin dal 25 aprile scorso, giorno di inizio ufficiale della campagna elettorale, una costante attività di monitoraggio volta a :
– verificare il corretto utilizzo delle plance, così come da numerazione assegnata alle liste mediante sorteggio;
– verificare l’installazione di manifesti, striscioni ed altre forme di pubblicità in sedi o luoghi non autorizzati, o in difformità dalle normative elettorali;
– verificare il corretto impiego dei camion “vela” pubblicitari;
– verificare il corretto svolgimento della distribuzione di volantini, depliant e santini elettorali.
 
A pochi giorni dal termine della campagna elettorale, che si chiude ufficialmente alla mezzanotte di venerdì 23, centinaia sono stati i manifesti defissi da muri non destinati ad affissioni, così come molteplici sono stati gli accertamenti relativi a santini lasciati sui parabrezza delle auto, volantini sparsi in terra, “vele” trovate in sosta anziché in moto e striscioni non autorizzati. La stessa sorte non è toccata alla vela che proprio ieri si è fermata per un guasto al motore su di una strada principale di Ciampino, con evidenti problemi di traffico risolti per il tempestivo intervento di una pattuglia del Comando, che provvedeva ad aiutare a “spostare a mano” il camion-vela rimasto forse senza carburante.
In alcuni casi, la colla utilizzata in eccesso e i manifesti strappati per far posto ad altri sono finiti ad ostruire alcune griglie di tombini delle fogne pubbliche, con il pericolo, in caso di piogge, di possibili allagamenti delle strade coinvolte.
 
L’attività di accertamento e defissione proseguirà per tutta la settimana su almeno due turni, oltre che dei controlli straordinari serali. Venerdì sera e notte sarà allestito un servizio straordinario di verifica della pubblicità elettorale, anche con l’ausilio di speciali telecamere e mediante la fotografia dello stato delle affissioni alla mezzanotte. Nella giornata di sabato sarà poi effettuata un’ultima verifica sulle pubblicità eventualmente installate successivamente, che verranno anch’esse defisse.
Tutti gli accertamenti saranno trasmessi nei giorni successivi alle elezioni alla Prefettura di Roma per i provvedimenti conseguenti.
EnglishFrenchGermanItalianSpanish