CONTRAFFAZIONE AL MERCATO SETTIMANALE, SEQUESTRATI 467 TRA CAPI E GIOCATTOLI


Un ingente quantitativo di giocattoli e capi di abbigliamento non a norma è stato sequestrato negli ultimi due mercoledì presso il mercato settimanale che si svolge nella zona 167.

L’operazione, messa in atto dalla Polizia locale di Ciampino su indicazione dell’Amministrazione comunale, si è svolta nell’ambito della costante attività di contrasto alla vendita di materiali potenzialmente tossici e pericolosi che troppo spesso sono diffusi sulle bancarelle.

I pezzi sottoposti a sequestro ammontano a 467 e sono tutti mancanti del marchio Ce e della denominazione sia del fabbricante che dell’importatore. Si tratta di giocattoli di ignota provenienza che rappresentano una potenziale minaccia per i bambini, oltre ad altri oggetti potenzialmente nocivi per chi li avesse incautamente acquistati.
Il materiale sequestrato è stato affidato al custode giudiziario ai fini della distruzione, mentre gli agenti D.P.L. hanno avviato le indagini per identificare i responsabili dell’importazione dello stesso.

“La repressione di fenomeni illegali e il controllo della qualità della merce posta in vendita – afferma il Sindaco di Ciampino, Walter Enrico Perandini – vuole essere un esempio di tutela del cittadino consumatore  e al tempo stesso un riconoscimento per tutti quei commercianti onesti e regolari che, seppure con la fatica dettata dalla crisi che è in atto, operano nel pieno rispetto delle normative vigenti”.

“L’Amministrazione comunale ha adottato direttive precise – afferma l’Assessore alla Sicurezza, Mario Ponzi – volte a tutelare il cittadino attraverso una costante attività di controllo per il perseguimento della sicurezza e, come dimostrato nelle precedenti operazioni, soprattutto nel campo degli alimenti”.

EnglishFrenchGermanItalianSpanish