Le Polizie Locali a confronto su falsi documentali, reati stradali, guida in stato di alterazione, tso e aso.

Le Polizie Locali a confronto su falsi documentali, reati stradali, guida in stato di alterazione, tso e aso.

convegno-infopol-ciampino-smallSi è svolto a Ciampino lo scorso 14 novembre 2011 un Convegno gratuito della Polizia Locale organizzato dal Comando di Ciampino, Infopol ed Infocds.

Decine di comandanti, ufficiali e gli agenti di diversi comandi del Lazio (Ariccia, Artena, Ciampino, Castel Madama, Cerveteri, Cisterna di Latina, Frascati, Genzano di Roma, Grottaferrata, Lariano, Magliano Romano, Marino, Mentana, Paliano, Palestrina, Roma, San Cesareo, San Felice Circeo, Santa Marinella, Sant’Andrea del Garigliano, Segni, Soriano nel Cimino, Unione della Sabina Romana, Viterbo) e di altre regioni (Faleria, Montalto Uffugo) si sono potuti confrontare su diversi temi, dai falsi documentali ai reati stradali, dalla guida in stato di ebrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti ai trattamenti ed accertamenti sanitari obbligatori fino al confronto delle diverse professionalitàe specificità alla formazionedi una microequipe integrata con protocollo condiviso.

Dopo aver avuto la possibilità di visitare gli stand degli sponsor dell’iniziativa (Promocom srl, Sismic sistemi, Sodi Scientifica, Secom sr, Ga Europa Azzaroni, Concateno ed Elevox) i partecipanti hanno ricevuto all’apertura del convegno il saluto del Sindaco di Ciampino, Simone Lupi, che oltre a fare gli onori di casa ha ricordato come questo appuntamento sia stato voluto per effettuare quel necessario confronto tra le diverse realtà di Polizia Locale di diversio territori al fine di poter condividere le “best practice” e di riuscire a fornire un servizio sempre più di qualità alla cittadinanza.

La mattina è poi proseguita con l’intervento del Tenente Marco Tubiolo, Comandante del nucleo operativo radiomobile dei Carabinieri di Busto Arsizio (Va). Il tenente, laureato in scienze criminologiche presso l’università Alma Master di Bologna, ha illustrato le migliori tecniche operative nel delicato momento in cui si effettua un controllo documentale. In particolare, l’esame dei documenti identificativi, di guida, di circolazione; il corretto esame visivo e tattile sul il titolare del documento; i documenti generici; i documenti di fantasia; i documenti reperibili su internet e il falso palese. L’ufficiale dei Carabinieri si è poi soffermato sugli atti di P.G. da redigere in caso di reati di falso: identificazione, elezione di domicilio e nomina del difensore; perquisizione e sequestro; arresto e fermo di P.G. e l’informativa all’A.G.

Successivamente al coffee break, l’Avvocato Fabio Casati, Consulente Enti Locali, Docente di diritto penale e processuale penale presso Istituto Pubblico e già Pubblico Ministero Onorario, è intervenuto sul recente dibattito in corso nelle sedi istituzionali sui reati stradali.
Nello specifico, l’avvocato Casati si è soffermato sull’omicidio colposo e la fuga in caso di incidente alla luce della ultima giurisprudenza di Cassazione che detta una svolta epocale, con particolare attenzione sull’elemento soggettivo del dolo eventuale quale “nuovo” strumento per perseguire i reati con l’accusa di omicidio e lesioni volontarie fino ad una attenta analisi sul “reato di omicidio stradale” di cui si dibatte negli ultimi tempi anche a seguito di una proposta di legge attualmente all’esame del Parlamento.

Fuori programma, l’Avv. Casati si è anche intrattenuto in un dibattito – spronato dall’intervento del tenente Tubiolo, sugli aspetti normativi dell’uso improprio dei tagliandi invalidi, ed in particolare sui casi in cui si configurano, oltre alle violazioni al codice della strada, illeciti di natura penale.

Prima della pausa pranzo, il Dott. Giovanni Carducci Direttore dell Concateno Italia, ha illustrato alla platea le più moderne ed efficaci tecniche per il controllo circa la guida in stato di alterazione da stupefacenti, sia per ciò che riguarda il pre-test che l’esame immediato dei liquidi biologici. La nuova procedura del Comando della Polizia di Ciampino.

Dopo la pausa, il Convegno è proseguito con l’intervento del Comandante della Polizia Locale di Ciampino, Avv. Roberto Antonelli, sul tema del Trattamento Sanitario Obbligatorio (T.S.O.). Il Comandante ha illustrato lo spirito della normativa: favorire l’adesione volontaria, i presupposti dei provvedimenti obbligati. Gli adempimenti formali, i presupposti del tso e aso (accertamento sanitario obbligatorio), i casi particolari e le prassi distorte. La fase del controllo del giudice tutelare, gli adempimenti e la burocrazia. La scheda operativa conclusiva del procedimento; il rapporto tra sanitari e familiari: il contributo del medico curante e dei familiari, gli adempimenti della psichiatria. Infine, si è attivato un dibattito tra i presenti con un confronto sul ruolo della polizia locale, inteso come funzione ausiliarie e/o funzione coercitiva fino alla specifica sulle circolari e riferimenti normativi.

Sempre in tema di T.s.o. e A.s.o., il convegno si è concluso con l’importante apporto dei Dirigenti e Psichietre del Centro di salute mentale di Ciampino – Marino. Il Dott. Marco D’Alema e le Dott.sse Raffella Tallarida e Gilda Condemi hanno illustrato come è nata la collaborazione tra Polizia Locale di Ciampino e Centro Salute Mentale, l’alleanza terapeutica tra i diversi attori, le psicopatologie più frequenti sulla base delle esperienze territoriali.

convegno-infopol-ciampino

EnglishFrenchGermanItalianSpanish