Il Tar del Lazio respinge il ricorso del Circo Orfei, sanzionato per diverse irregolarità amministrative

Il Tar del Lazio respinge il ricorso del Circo Orfei, sanzionato per diverse irregolarità amministrative

circo_orfei_2

Il T.a.r. del Lazio, sezione seconda bis, ha respinto il ricorso presentato dal Circo “Amedeo Orfei di Lino Orfei” che chiedeva l’annullamento del Regolamento a tutela e rispetto degli animali del Comune di Ciampino.

La nota azienda circense sosteneva che il Regolamento fosse in contrasto con le vigenti normative in tema di spettacoli, adducendo diversi vizi specifici nel testo approvato dal Consiglio comunale, in particolare nella parte in cui vieta l’utilizzo degli animali negli spettacoli circensi, nonché il loro utilizzo per la pubblicizzazione di eventi di intrattenimento. Inoltre, l’azienda chiedeva un risarcimento danni per non aver potuto utilizzare gli animali in suo possesso nel corso degli spettacoli dal 16 novembre al 16 dicembre.

Ricostruendo i fatti che hanno portato i giudici amministrativi ad emettere la sentenza, tutti depositati dall’Ufficio legale del Comune presso il T.a.r.,:
– in data 16.11.2012 l’ufficio attività produttive Comune di Ciampino ha rilasciato l’autorizzazione all’attività circense;
– nella stessa data il Comando di Polizia Locale ha disposto un’accurata ispezione, congiunta con il servizio veterinario della Asl, sia per verificare lo stato di salute che di trasporto dei numerosi animali presenti, sia per le autorizzazioni amministrative. Al termine dell’ispezione, che ha avuto esito regolare, i titolari del Circo sono stati convocati presso il Comando, ove sono stati diffidati dall’utilizzare gli animali in rispetto del Regolamento comunale. Gli stessi hanno confermato che non sarebbero stati utilizzati, e che per tale disagio avevano presentato ricorso e richiesta di risarcimento;
– nei primi tre giorni di spettacolo, pattuglie della Polizia Locale si sono recate presso gli spettacoli, ed hanno verificato il rispetto di tale diffida;
– in data 06.12.2012, a seguito della distribuzione nel territorio comunale di volantini reclamizzanti lo spettacolo di un “Elefante barbiere” presso il circo, personale del Comando di Polizia locale si è recato, in abiti civili, ad assistere allo spettacolo, ed ha accertato sia l’utilizzo di diversi animali (elefante, zebre, coccodrilli, serpenti, lama, pony, dromedari, ecc.), anche in condizioni climatiche proibitive, sia l’attività non autorizzata di somministrazione bevande ed alimenti (bar) al suo interno.

Nei confronti del Circo il Comando di Polizia Locale ha elevato contravvenzioni per complessivi 2.365 euro, sia per l’utilizzo non consentito degli animali, sia per diverse affissioni abusive, sia per l’attività di somministrazione non autorizzata.

“La sentenza del T.a.r. – afferma il Sindaco di Ciampino, Simone Lupi – conferma la bontà del nostro regolamento, tra i pochi del genere nell’intera Regione Lazio, che recependo le linee guide della Provincia di Roma ha come obiettivo quello di promuovere il benessere degli animali che vivono in città, favorendo allo stesso tempo la corretta convivenza tra uomo e animale, anche in funzione del rispetto dell’ambiente, dell’igiene e della sanità pubblica. Ringrazio l’ufficio legale e la Polizia Locale per il loro puntale ed efficace lavoro comune”.

Emergenze: 112

Telefono centrale operativa 067919104

Mail: info@polizialocaleciampino.it

Assistenza Twitter: https://twitter.com/pl_ciampino

EnglishFrenchGermanItalianSpanish