Mercato settimanale: sequestrati oltre 50 kg di bigiotteria e argenteria. Interdetta l’attività di vendita ad altri due banchi per gravi irregolarità.

Mercato settimanale: sequestrati oltre 50 kg di bigiotteria e argenteria. Interdetta l’attività di vendita ad altri due banchi per gravi irregolarità.

Si è conclusa alle prime luci di giovedì mattina un’importante attività di polizia amministrativa ad opera della specifica unità operativa, eseguita dai poliziotti municipali A.I. e P.G. direttamente coordinati dal Comandante unitamente all’ufficiale I.G., a seguito delle verifiche effettuate nei confronti di esercenti commerciali. Il dispositivo di sicurezza e controllo, nello specifico, ha riguardato le attività di vendita itinerante su area pubblica anche in riferimento agli oltre 200 banchi del mercato settimanale del mercoledì nonché ai banchi dei mercati giornalieri presenti sul territorio cittadino. 

Nel corso degli accurati e specifici controlli sono stati posti sotto sequestro oltre 50 chilogrammi tra bigiotteria e argenteria nella disponibilità di un soggetto straniero che, pur provvisto di autorizzazione amministrativa, è risultato essere non titolare del posto che si era “autoassegnato” in un’area di vendita all’interno del mercato settimanale. Le verifiche effettuate, oltre al sequestro – il cui materiale confiscato sarà successivamente  sottoposto a distruzione – hanno comportato per il trasgressore la sanzione amministrativa pari ad euro 5.165 e una diffida ad operare all’interno della nostra Città, anche in considerazione del fatto che lo stesso presentava quale ultima documentazione di vendita una ricevuta risalente all’anno 2012.

Degno di nota, l’ulteriore controllo sulla tracciabilità dei prodotti posti in vendita che ha portato alla cessazione dell’esercizio di due banchi per la completa assenza di documentazione giustificativa della provenienza dei prodotti, con l’immediata sospensione delle attività di vendita a cui deve aggiungersi l’ulteriore sanzione pari ad euro 2.000 ed una sanzione aggiuntiva pari ad euro 510 per aver occupato uno spazio di vendita superiore rispetto a quello assegnato. 

Riguardo al mercato settimanale è il secondo appuntamento svolto in regime “ordinario” successivamente all’avvio della cd. “fase 2” dell’emergenza Covid-19. Importante il dispositivo messo in atto dal Comando che, pur comportando dei piccoli disagi alla cittadinanza, ha garantito un alto livello di sicurezza volto a contenere, unitamente alle altre misure intraprese fino ad oggi, la diffusione del “Coronavirus”. 

L’intera area di vendita del mercato, che ricordiamo può comprendere fino a 250 banchi, è stata cinturata e controllata dal personale del Comando con l’ausilio infaticabile dei volontari della Protezione Civile (in questo periodo assorbiti all’interno del Centro Operativo Comunale di Coordinamento per la gestione dell’emergenza) con due varchi d’accesso dove, tra l’altro, è stata controllata e verificata la temperatura corporea.

Il controllo dell’area, oltre che via terra, è stato effettuato dall’alto grazie all’ausilio dei droni condotti dai piloti del Reparto Volo del nostro Comando  che hanno sottoposto il sito ad un continuo monitoraggio perimetrale aereo al fine di verificare la misura dell’afflusso all’interno dell’area e consentire alle postazioni di accesso di determinare l’apertura dei varchi. 

Relativamente ai mercati giornalieri, particolare attenzione è stata riservata alla tracciabilità dei prodotti alimentari con verifiche volte ad individuare l’esatta provenienza dei prodotti posti in vendita, il tutto a completa tutela dei consumatori.

(R.A. – G.D.F.)

Emergenze: 112

Telefono centrale operativa 067919104

Mail: info@polizialocaleciampino.it

Assistenza Twitter: https://twitter.com/pl_ciampino

EnglishFrenchGermanItalianSpanish