Progetto “Vicini alla Gente” – Premio E-Gov 2013

Progetto “Vicini alla Gente” – Premio E-Gov 2013

Video


 
Descrizione
 
Il Comando di Polizia Locale di Ciampino si pone come obiettivo strategico quello di riuscire a coniugare i compiti che il legislatore ha assegnato sempre di più alla Polizia Locale con quelle che sono le reali e concrete esigenze della cittadinanza.
 
Il ruolo dell’agente di Polizia Locale – oramai da tanto tempo – non è più semplicemente quello del vigile che fa la multa o dirige il traffico all’incrocio, nello stile di alcune storiche e immortali figure cinematografiche rappresentate da Alberto Sordi, Gigi Proietti, Franco Franchi e Ciccio Ingrassia.
 
La nostra società si è evoluta, e con essa sono cresciute sia le competenze sia la professionalità degli appartenenti al corpo.
La Polizia Locale svolge nelle città – pur in una giungla normativa che di regione in regione ne stravolge l’operatività – le mansioni di polizia giudiziaria, in sinergia con le altre forze dell’ordine e su delega dell’autorità giudiziaria, polizia stradale e polizia amministrativa.
 
E’ in quest’ottica che il nostro Comando ha intitolato il progetto di produttività 2013 al tema “VICINI ALLA GENTE”.
 
Vicini alla gente è per noi il modo di intendere il nostro lavoro che, in tutti e tre gli ambiti operativi poc’anzi descritti, si pone come obiettivo quello di raffigurare nei cittadini l’agente di Polizia Locale come un loro punto di riferimento, al quale affidarsi in caso di dubbi, da chiamare in caso di necessità e con il quale confrontarsi sulle tematiche di natura sociale e amministrativa.
 
Per far si che tutto ciò si realizzi in concreto, il progetto è diviso in due fasi: prevenzione e controllo.
 
La prima fase, la prevenzione, si è concretizzata nella prima parte dell’anno, attraverso delle lezioni di educazione stradale in tutte le scuole di ogni ordine e grado, dalla scuola materna sino ai licei, dove degli agenti specializzati hanno effettuato delle lezioni di educazione civica ed educazione stradale, affiancati dai volontari della Croce Rossa che hanno impartito lezioni di primo soccorso.
Oltre a ciò, le lezioni di educazione stradale – specie nel campo della prevenzione degli incidenti e delle stragi del sabato sera – si sono svolte all’interno di tutti i pub della città, i quali hanno aderito alla campagna “io guido, non bevo” dove ogni gestore offriva da bere analcolico a colui o colei del gruppo che veniva preventivamente identificata come il pilota nel viaggio di ritorno, in sicurezza, a casa. Nel frattempo, agenti in abiti civili e in divisa giravano per i pub ed all’esterno per informare sugli effetti dell’alcol e della droga alla guida e per sottoporre i giovani a dei test volontari.
 
Sempre in tema di prevenzione, questa volta agli episodi di crimine e truffe verso gli anziani, gli agenti sono andati nei centri anziani a illustrare le ultime tecniche utilizzate per le truffe, dialogando ed ascoltando anche casi concreti, con il risultato di instaurare un rapporto diretto e, ad esempio, fornire a tutti il bigliettino da visita con i recapiti del Comando di pronta reperibilità.
 
Fondamentale, sempre nel campo della prevenzione, è l’uso delle moderne tecnologie e dei social network.
I nostro Comando è stato nelle due edizioni precedenti del Premio E-Gov, finalista con i progetti del sito web e del profilo Twitter, primo caso in Italia di un profilo Twitter per un Comando di Polizia Locale.
 
L’utilizzo di questi strumenti è importante sia come “Comando virtuale” dove i cittadini possono reperire in tempo reale importanti informazioni, sia nel campo della prevenzione, come ad esempio scaricarsi il calendario dei controlli stradali sulla velocità, anticipati ogni mese sul sito, inviati a tutte le app di navigazione satellitare, e anticipati ogni volta sul profilo Twitter.
 
Sempre il profilo Twitter ci ha permesso di gestire, in tempo reale, la comunicazione in caso di emergenze, quali una emergenza idrica, le variazioni al traffico durante la storica nevicata del 2012 o in caso di incidenti stradali che necessitano improvvisi cambi alla viabilità ordinaria.
 
Dalla prevenzione al controllo.
 
Una volta educate, le persone, è più semplice e più proficuo effettuare i controlli.
 
In tema di alta velocità, con telelaser e autovelox utilizzati non “per fare cassa”, ma per fare sicurezza. Ne sono la prova sia quanto già detto, ovvero la pubblicazione anticipate, e geolocalizzata, dei controlli sul web e su twitter, sia il fatto che nelle strade controllate con il telelaser il numero di morti e feriti si è ridotto a zero.
 
In tema di abuso di alcol e auso di droghe alla guida, con moderne ed efficaci strumentazioni che consentono di controllare e contestare le violazioni, anche di carattere penale, direttamente sul posto.
 
In tema di sicurezza, con controlli straordinari sulla copertura assicurativa delle autovetture in transito, con posti di blocco e postazioni dotate di tablet che in pochi secondi indicano se l’auto in transito è rubata e/o priva di copertura assicurativa.
 
Tutto questo è il nostro lavoro quotidiano, effettuato con moderni ed efficenti strumenti, con l’uso delle nuove tecnologie, con la riduzione dei costi, con la riduzione del numero degli incidenti, dei morti e dei feriti sulle strade, e con l’aumento della percezione di sicurezza nella Città.

 
Estratto della Rassegna stampa
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
EnglishFrenchGermanItalianSpanish