“Patenti facili”: arrestate 6 persone dalla Polizia Locale di Roma e di Ciampino tra titolari di autoscuole e funzionari della motorizzazione

“Patenti facili”: arrestate 6 persone dalla Polizia Locale di Roma e di Ciampino tra titolari di autoscuole e funzionari della motorizzazione

E’ scattato questa mattina prima dell’alba il blitz dei Comandi di Polizia Locale di Roma e Ciampino contro le patenti ‘facili’ rilasciate agli stranieri senza la padronanza della lingua italiana, requisito essenziale per ottenere la licenza di guida. A finire in manette quattro pubblici ufficiali, tradotti agli arresti domiciliari, e due titolari di autoscuole, una di Ciampino ed una (in realtà una rete) di Roma, trasferiti al carcere romano di Regina Coeli.

Questo il bilancio dell’operazione a cui si aggiungono anche decine di indagati e oltre un centinaio di patenti sequestrate. L’inchiesta ha smascherato le modalità illecite attraverso cui gli stranieri arrivavano a pagare alcune autoscuole dai 2 mila ai 4 mila euro per ottenere la licenza di guida.

L’inchiesta, partita dal gennaio 2011 e portata avanti dal gruppo Sicurezza pubblica ed emergenziale della Polizia locale di Roma Capitale in collaborazione con il Comando di Ciampino, su ordine del procuratore aggiunto Alberto Caperna e dei sostituti procuratori della Dda Roberto Felici e Carlo Lasperanza, ha evidenziato come i pubblici ufficiali della Motorizzazione arrestati aiutavano durante gli esami gli stranieri che pagavano: suggerivano le risposte o addirittura compilavano loro i test. Dopo il blitz dello scorso ottobre – quando oltre 100 agenti perquisirono decine di abitazioni, agenzie ed uffici della motorizzazione – oggi sono state eseguite le sei ordinanze di custodia cautelare richieste dal gip Antonella Minunni.

L’accusa per gli arrestati è corruzione ed induzione in errore del pubblico ufficiale per il rilascio delle patenti. Ad incastrare le sei persone intercettazioni telefoniche, ambientali e pedinamenti; in particolare sono state installate nelle sale d’esame di due sedi della Motorizzazione, via Salaria e via Laurentina, otto telecamere che per diversi giorni hanno videoregistrato lo svolgimento dei test.

A coordinare l’operazione di questa mattina portata avanti da cinquanta tra agenti ed ufficiali di Roma e trenta di Ciampino, è stato il vicecomandante di Roma Antonio Di Maggio coadiuvato dal Comandante di Ciampino Roberto Antonelli.

EnglishFrenchGermanItalianSpanish