Sanzioni per i proprietari dei cani senza guinzaglio, microchip o bustine per la raccolta degli escrementi

Sanzioni per i proprietari dei cani senza guinzaglio, microchip o bustine per la raccolta degli escrementi

La Polizia locale di Ciampino, nel corso dei consueti controlli dei parchi e delle aree verdi cittadine, ha elevato nell’ultima settimana sanzioni per oltre mille euro nei confronti di diversi proprietari di cani.
Nel corso dei controlli – effettuati nel rispetto sia delle normative nazionali e regionali che del regolamento comunale a tutela degli animali – sono state elevate sanzioni per la mancata iscrizione dei cani all’anagrafe nazionale, per l’omessa raccolta delle deiezioni, e per coloro che non avevano con se l’attrezzatura necessaria (bustine, ecc.).

luna

Molte sono state le segnalazioni raccolte nei quartieri dagli agenti in servizio di polizia di prossimità. In particolare, parecchi cittadini hanno lamentato la diffusa inciviltà di alcuni proprietari, sia nello sporcare le strade e le aree verdi della città, sia nel non rispettare l’obbligo di condurre al guinzaglio i cani nelle aree aperte al pubblico passaggio. Oltre alle sanzioni, gli agenti hanno effettuato una azione di informazione sulle corrette modalità di conduzione degli animali e sulla campagna promozionale di iscrizione all’anagrafe canina – promossa dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Ciampino con il patrocinio della Regione Lazio e con il contributo dell’Ordine dei Veterinari della Provincia di Roma e dell’Enpa – finalizzata alla lotta al randagismo e all’abbandono, che ha portato alla dotazione di microchip a prezzi convenzionati di oltre 40 cani.

EnglishFrenchGermanItalianSpanish