Sgomberato insediamento abusivo zona Valle Copella

Sgomberato insediamento abusivo zona Valle Copella

Conclusa nella tarda serata di ieri sabato 11 luglio, una complessa attività che ha consentito il completo sgombero di due manufatti privati, non ancora ultimati, siti nella zona “Colle Oliva Valle Copella”, occupati abusivamente da nove persone – di cui due nuclei familiari – di nazionalità romena e moldava. Alle ore cinque del precedente giovedì, 9 luglio, le unità operative del nostro Comando hanno realizzato l’importante intervento di accesso al sito e di identificazione degli occupanti che, ultimato il recupero delle masserizie, hanno lasciato definitivamente il luogo, secondo le prescrizioni impartite, nel tardo pomeriggio di sabato. 

Fondamentale il supporto dei militari della Tenenza dei Carabinieri di Ciampino che hanno permesso, grazie al Comandante presente sul posto, il collegamento in tempo reale con la centrale operativa effettuando le analisi presso le banche dati delle forze di polizia per il riscontro sulla identità e sui trascorsi giudiziari degli occupanti. 

Determinante nello svolgimento delle operazioni, il ruolo del Reparto Volo del Comando che ha costantemente monitorato lo svolgimento dell’attività operativa consentendo al pilota, Isp. M.R., e all’osservatore, Ag. G.D.F., di avere gli occhi puntati sull’intera area nonché sulla parte posteriore del sito, inaccessibile via terra, garantendo l’incolumità e la sicurezza degli agenti impegnati nella complessa ed articolata operazione.

I due manufatti, costituiti da quattro abitazioni oltre un locale seminterrato e le relative mansarde, la cui costruzione è stata sospesa da diversi anni per problemi di carattere amministrativo, sono stati occupati creando, tra l’altro, una situazione igienico-sanitaria particolarmente insalubre. A questo si aggiunge che, nel corso dell’attività di sorvolo dell’area e di sopralluogo interno, ivi compreso il terreno circostante, è stata accertata la presenza di vere e proprie discariche a cielo aperto, in quanto era uso degli stessi occupanti utilizzare l’area perimetrale dei fabbricati quale luogo di deposito di ogni tipo di rifiuto nonché come vera e propria latrina.

Ultimata l’attività di rilievo da parte del nucleo di polizia scientifica del Comando, la successiva attività di accertamento e indagine ha appurato per tutti i soggetti occupanti abusivi che l’alloggiare in un posto così pericoloso e assolutamente precario dal punto di vista igienico-sanitario non è stato dettato da necessità o indigenza economica bensì da una consapevole scelta finalizzata a non “spendere” per un regolare affitto.
Gli occupanti, infatti, sono risultati essere lavoratori nel settore edile e badanti che svolgevano la loro professione tutti al di fuori del territorio comunale di Ciampino.

Le continue segnalazioni ricevute dal Comando, anche in merito alle azioni di disturbo da parte degli stranieri nei confronti di persone che praticavano attività sportiva nella strada davanti al sito, e la successiva presentazione di denuncia da parte del proprietario, hanno permesso di avviare le attività d’indagine condotte dall’unità operativa di polizia amministrativa ed ambientale nelle persone dell’Isp. I.A. e della Sovr. G.P. che, in primo luogo, hanno avviato una delicata attività di mediazione direttamente coordinata dal Comandante, durata circa due settimane, con l’invito a lasciare gli spazi abusivamente abitati.

Nel corso delle prossime settimane si procederà alla “restituzione” degli immobili alla proprietà che dovrà procedere immediatamente all’intera bonifica dell’area e successivamente alla messa in sicurezza del sito e degli stessi immobili, al fine di evitare il ripetersi di quanto accaduto.

(R.A. – G.D.F.)

Emergenze: 112

Telefono centrale operativa 067919104

Mail: info@polizialocaleciampino.it

Assistenza Twitter: https://twitter.com/pl_ciampino

EnglishFrenchGermanItalianSpanish